3 princìpi del successo di Elon Musk , Tesla e Space x

Chi è elon musk ? lo stravagante imprenditore e CEO di Tesla Space x e Neuralink .Un grande imbonitore di folle?  Oppure ha un metodo , un mindset ben preciso per ottenere il successo e la ricchezza?In questo articolo scoprirai come un ragazzo maltrattato e bullizzato sia diventato un’icona dei nostri tempi . Leggerai velocemente la  storia delle sue vittorie  e delle sue sconfitte a alla fine farò un riassunto dei  3  princìpi dietro le sue conquiste  che potrai applicare anche tu!

La vera storia di Iron musk

 

Andiamo a scoprire il lato umano oltre a quello fantascientifico in quest’uomo che ha chiamato il figlio X ae a12 

che ha mandato una tesla nell’orbita di marte ed è apparso in un cameo per iron man. 

Elon è  nasce in Sudafrica da una famiglia benestante . 

Ben presto i suoi genitori si separano ma lui decide  di rimanere con il padre tiranno. 

Alla prima opportunità lascia il Sudafrica per scappare dalle sue grinfie  e raggiunge la madre in Canada  per poi stabilirsi in America dove porta avanti i suoi studi.

L’esordio da imprenditore

 

Il giovane Musk ottiene 2 lauree una in economia e l’altra in fisica e  sembra ben avviato ad una brillante carriera accademica fino a quando nel ’95 abbandona la specialistica per aprire insieme al fratello una prima azienda di software la zip 2.

In zip 2 inizia ad elaborare uno dei principi cardini della sua carriera  : l’innovazione  e la rivoluzione dello status quo. infatti zip 2 permetteva ai giornali di apparire online cosa che fino ad allora era assolutamente fuori dalla norma . 

Qualche anno dopo è proprio grazie alla cessione di zip 2 che elon raggiunge i primi milioni.

Principio 1 : distruggere lo status quo

 

Innovare fino a non avere  competizione  ,  è stato l’ingrediente segreto della sua seconda impresa la x com  di cui diventa cofondatore nel 1999.

Di li a poco l’evoluzione di xcom in Paypal avrebbe rivoluzionato il mondo della finanza rendendo  più accessibile il pagamento tramite internet.

Una prima difficoltà

 

Proprio mentre era sulla cresta dell’onda  durante una meritata vacanza  Elon va incontrò ad uno dei suoi più grandi fallimenti .

Il suo continuo stimolo allo sviluppo e al rinnovamento non era ben visto dagli altri membri del consiglio così nel 2000 ricevette il ben servito e fu costretto ad abbandonare il tavolo decisionale di paypal.

Eppure per elon accettare il fallimento per andare oltre è di vitale importanza tanto che lui stesso afferma :

” Il fallimento è un’opzione , se non falliamo vuol dire che non stiamo innovando abbastanza.”

Musk non lascierà  spegnere il suo spirito intraprendente.

 

Un nuovo inizio

 

Nel 2002 riceve un buono uscita di 160 milioni di dollari 

 Una somma impensabile per la stragrande maggioranza . Tu con una cifra simile che avresti fatto? fammelo sapere nei commenti qui sotto.

Torniamo al nostro racconto.   è proprio  vero che  : è quando qualcuno  ha tutto si vede di che pasta è fatto . 

Avrebbe potuto vivere tranquillo il resto dei suoi giorni e la nostra storia finirebbe qui. 

E invece no!  sempre nel 2002 decide di investire  100 milioni di dollari per la creazione di Space x  con il fine ultimo di portare la vita su Marte con una piccola serra  lanciata  con un razzo. 

Come avrebbe potuto guadagnare da un’impresa del genere?

 

“Quando qualcosa è abbastanza importante per te la fai lo stesso anche quando le probabilità non sono a tuo favore “cit Musk.

 

Musk agisce sempre perchè gli piace cio che fa.  Perchè ha una forte motivazione , una visione che va al di là del guadagno immediato.

Egli cerca piuttosto di creare benefici che migliorino l’umanità in un modo in cui crede fermamente cosa che poi lo porta inevitabilmente al guadagno. L’importante è concentrarsi e fare dei miglioramenti costanti.

Si ma tesla?  ti starai chiedendo ora.

NASCE TESLA

Nel 2004 mentre era intento a creare  un nuovo modo di viaggiare nello spazio sulla terra cofonda una nuova startup il cui obiettivo era  indovina un po’ ? Quello di rivoluzionare il settore automobilistico  introducendo le macchine elettriche per tutti

Un vero rottamatore di industrie…  si comincia a vedere uno schema in tutto ciò non è vero? 

 Alla faccia nostra e di tutti coloro che si sarebbero goduti tutti quei milioni di dollari reinveste i restanti 60 milioni derivanti dalla sua miserissima buonouscita da paypal in questa nuova avventura.  Rischiando contro chi lo riteneva un sognatore oppure un pazzo. 

Lo status Quo : Perchè le macchine sono sempre state a benzina o diesel e non conviene farle elettriche.

L’anno della crisi

I suoi detrattori sembrano aver ragione nel 2008 l’anno della crisi quando effettivamente  i suoi investimenti  sono in difficoltà . Space x non riesce a creare  razzi senza che si autodistruggano e Tesla non riesce a creare un prodotto che abbia un prezzo accessibile a tutti. Addirittura Elon è costretto a vivere di prestiti. 

Credere nell’innovazione e nel voler spostare più in la i propri orizzonti lo premiano in extremis verso il natale 2008 perchè dopo un lancio riuscito di Space x la nasa gli offre un contratto di oltre 1 miliardo dollari fondi necessari per dare un po’ di respiro sia a Space x che a Tesla. 

La ripresa

 

Nel 2010 Tesla comincia a vedere le sue prime azioni e comincia a farsi un nome con le roadster elettriche macchine performanti ma ancora poco accessibili .

Il particolare processo di miglioramento  di Musk non si è mai fermato da allora e oggi nel 2020 tesla è la prima produttrice automobilistica dopo aver battuto avversarie più tradizionali come Toyota in primis ma anche Ford e Bmw .

Space x invece ha eleborato il primo razzo riutilizzabile che nei prossimi anni porterà alla realizzazione ad una base permanente sulla luna e poi alla colonizzazione di Marte. 

Attualmente Musk è a primi posti della classifica dei miliardari con la possibilità concreta che l’universo di imprese Musk lo portino a diventare il primo nei prossimi anni. Insomma   chi vivrà vedrà.

3 Mindset per ottenere il successo di Musk , di Tesla e di Space X

 

Ora rivediamo i 3 princìpi del successo della carriera di Mr tesla e fai  particolare attenzione all’ultimo 

 

 1 Agisci perchè credi fortemente nelle tue motivazioni , e perchè pensi che possa apportare un miglioramento o un cambiamento benefico. Più vite cambieranno in meglio grazie a te e più sarà grande il tuo impatto ed il tuo guadagno. 

2 Il fallimento è parte integrante del processo.   Meglio avere stimoli e feedback  anche negativi piuttosto che avere un prodotto che sia stagnante.  Non esiste nulla che sia eternamente stabile.

3 Innovare innovare innovare. La chiave per non avere competizione : è essere avanti dieci passi rispetto agli altri. Cosicchè il tuo prodotto non abbia eguali.

La sua laurea in fisica   gli permette di pensare da scienziato nel risolvere i problemi . Per distruggere e annientare lo status quo utilizza il potere del Concetto Primitivo in tutte le sue aziende. 

Il concetto primitivo

Ma cos’è il concetto primitivo in inglese first principle?  In soldoni consiste nel cercare di risolvere un problema analizzandone componenti che lo creano, partendo da quelli si ottiene una nuova soluzione  cambiando gli elementi del processo. 

Per esempio per tesla uno dei problemi limitanti fin dall’inizio era il prezzo del pacco batteria espressa in kwh il cui costo era di 1100 $ nel 2010 . Applicando il concetto primitivo alla tesla  si è  ricercato  materiali   più accessibili e si è cambiato il processo costruttivo così nel 2019 il costo del pacco batteria è sceso a 156 $ . Un risultato più che straordinario.

Se non ti è ancora chiaro il concetto ecco una massima di Enstein che potrebbe illuminarti.:

Non possiamo pretendere di risolvere i problemi pensando allo stesso modo in cui li abbiamo creati.

Elon Musk è senza dubbio uno degli uomini più influenti e carismatici dei nostri tempi e ora ne conosci la formula del successo che puoi imitare anche tu .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *